domenica 28 marzo 2010

Si comincia... resoconto riunone 25 marzo!

Eccomi a postare parte della mail già spedita ad ognuno con gli aggiornamenti su quanto emerso durante l’incontro di giovedì scorso.

Fondamentale, come il buon Gianni, faceva notare è la scelta di un orientamento. Ovvero capire in quale direzione andare e come meglio definire l’intera manifestazione.
Il taglio culturale e l’attenzione agli autori è quello che ha colpito di più disegnatori e sceneggiatori che ci hanno raggiunto nel 2009. Manterremo quindi il carattere intellettual-informale virando però nella direzione indicata dal Puma.. per inclinazioni lavorative (Barbablù Rules) mi piace l’idea di connotare CCS come una serie di eventi, workshop e laboratori in linea con l’idea di voler fornire le conoscenze, competenze, informazioni utili per poter avvicinarsi al fumetto,
Insomma, un carattere, e cito Gianni, di “formazione al fumetto”.

Naturalmente questo implica la necessità di pensare e ragionare con perizia sul tipo di incontri da proporre. Confrontandoci, son emerse alcune prime possibilità:
- Università: mi sono già messa al lavoro per sfruttare i miei contatti con la Facoltà di Psicologia e pensare ad un incontro in aula magna o simili. Lo scorso anno ho cercato di coinvolgere gli studenti con il workshop pomeridiano ma, ahimè, abbiamo avuto poche iscrizioni. In questo 2010 punterei a lavorare su/con docenti e professori. Chiaro, se poi riusciamo a organizzare una “festona” con le associazioni studentesche ben venga… Chi ha contatti o idee in merito è invitato a farsi avanti o a tacere per sempre
- CDE: si ripeterà il corso per insegnanti ed educatori valido come aggiornamento secondo l’Ufficio Pronviciale
- Scuole elementari e medie: laboratori gratuiti nelle scuole e concorso per ragazzi under 15
- Scuole superiori: incontri negli istituti (Licei Comunicazione, Istituti d’Arte..) di momenti di incontro con le principali scuole di fumetto in regione (Bologna, Reggio..). Chi ha contatti o idee in merito è invitato a farsi avanti o a tacere per sempre
- Divulgazione: lavorare su riviste come Scuola di Fumetto promuovendo workshop e laboratori
- Incontri di alta formazione: appuntamenti formali in cui presentare grandi temi affrontati tramite fumetto e per fare il punto sulla didattica
- Integrazione con manifestazioni limitrofe: a breve spero di poter incontrare Gianluca Costantini di Komikazen
- Cafè letterari per mettere a contatto la città con il fumetto e diffondere storie poco note
- Corsi e laboratori: in quest’ottica la macchina dei laboratori dovrà essere ampliata pensando anche a sconfinamenti originali. Alan ad esempio, potrebbe lavorare con sculture e miniature..
- Feste e concerti a tema: occasioni di incontro e “baracca”. Chi ha contatti o idee in merito è invitato a farsi avanti o a tacere per sempre
- Spazio giovani talenti: in galleria Cesuola uno spazio per promuovere chi è alle prime armi
E chi più ne ha più ne metta…

La scelta di prendere questa direzione è stata compiuta a seguito dell’amara constatazione di non poter provvedere come alcuni speravano alla realizzazione di una mostra mercato.

[......]

Mi pare tutto. Ufficialmente da oggi mi metto all’opera per cominciare ad organizzare la parte di programmazione relativa alle sale e agli incontri.
E’ importante quindi che chi ha idee o suggerimenti, da nomi di autori che desidera assolutamente incontrare a locali per feste, si faccia avanti in queste settimane.. prima che il budget arrivi a zero!

A presto
Elisa

2 commenti:

  1. Mi è scappata la mostra..

    - Mostra “Africa Comics”: in Ex Pescheria per capire come attraverso il fumetto si possa andare alla scoperta dei diritti fondamentali dell’uomo. Si darà vita ad una sorta di “centro di aggregazione” in cui le associazioni di immigrati che operano in città, Barbablù e il Centro Interculturale MoviMenti lavoreranno per due settimane proponendo laboratori di fumetto e scoperta dell’altro.

    RispondiElimina
  2. ci sono news per Cesena Comics 2010?

    RispondiElimina